Home » » Torino - Porta Nuova, messa in salvo una cagnolina che si era persa lungo i binari

 

Torino - Porta Nuova, messa in salvo una cagnolina che si era persa lungo i binari

TORINO - Si chiama “Cettina”, una cagnolina meticcia di colore nero con macchie bianche, allontanatasi dalla proprietaria già il 25 maggio in serata, dopo aver partecipato ad una mostra canina in via Gioberti a Torino. La proprietaria che ne aveva prontamente segnalato la scomparsa, riceveva la mattina seguente comunicazione riguardo ad un cane simile che si aggirava nella zona di “Parco Savigliano”, scalo ferroviario di servizio di Porta Nuova in zona interdetta al pubblico, si rivolgeva quindi all’ufficio Polfer di Torino Porta Nuova per ricevere assistenza.

 

 INDIVIDUATA E PORTATA IN UN LUOGO SICURO

Personale della Polfer si recava sul posto in sicurezza insieme alla proprietaria e contattato il personale FS in zona, riusciva ad individuare il luogo, una fitta macchia di vegetazione adiacente ai binari, dove presumibilmente si era rintanata la cagnolina ed iniziavano le operazioni di ricerca e recupero. In effetti poco dopo la cagnolina veniva individuata, molto spaventata e sofferente alle zampe posteriori tanto da doverla sollevare e portare di peso in un luogo più sicuro, lontano dai binari dove veniva tranquillizzata e rifocillata e successivamente in ufficio per riconsegnarla alla proprietaria.   (Agg. 7/6 ore 20,34)

 

ASSISTITA CON LA COLLABORAZIONE DI UNA ONLUS

Negli uffici gli agenti della Polfer trovavano ad aspettarli la vicepresidente di una onlus che si prende cura dei cani randagi, molto attiva nel torinese e di cui faceva parte anche la proprietaria del cane che esprimevano la loro gratitudine consapevoli che Cettina si era avventurata in una zona molto pericolosa caratterizzata dall’elevato traffico di treni in manovra.  (Agg. 7/6 ore 20,44)
  

(07 Giu 2018 - Ore 20:28)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Mare (Foto di Pina Irato)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy