Home » » Riccardo Ferri: «Un importante sostegno per nostri viticultori»

 

Riccardo Ferri: «Un importante sostegno per nostri viticultori»

L’assessore annuncia il bando regionale per il settore vitivinicolo   

CERVETERI - Buone notizie arrivano dalla Regione Lazio per gli imprenditori del settore vitivinicolo. Riccardo Ferri, assessore alle politiche agricole rende noto infatti dell’approvazione un importante avviso pubblico per la campagna annuale per la riconversione e ristrutturazione dei vigneti nell’ambito dei regimi di sostegno attivabili per l’organizzazione comune del mercato vitivinicolo. Si tratta della Determinazione dirigenziale n. G6700 del  17 maggio scorso della direzione agricoltura, un bando pubblico che consente a tutte le imprese agricole che operano nel settore vitivinicolo di poter usufruire del sostegno pubblico per interventi di riconversione varietale, ristrutturazione e miglioramento delle tecniche di gestione dei vigneti. «Un sostegno davvero importante da parte della Regione Lazio al mondo agricolo, un atto che conferma l’attenzione dell’Ente verso il settore vitivinicolo – ha dichiarato l’assessore Riccardo Ferri – negli ultimi anni le produzioni di vino, prodotto che rende l’Italia e il nostro territorio in particolar modo unico al mondo, hanno vissuto non poche difficoltà, soprattutto a causa dei numerosi eventi atmosferici fortemente avversi, non ultima la nevicata dello scorso anno che davvero ha messo in ginocchio tanti imprenditori». 
«Obiettivo del bando – spiega ancora l’assessore Ferri – adeguare la produzione delle aziende alle esigenze del mercato, ridurre i costi di produzione attraverso una progressiva sostituzione dei vigneti, in modo da ottenere prodotti di buona qualità a prezzi competitivi e remunerativi per i viticoltori, favorire azioni volte ad incentivare la riconversione varietale dei vigneti con cambio di varietà ritenute di maggior pregio enologico o commerciale e migliorare le tecniche di gestione dell’impianto viticolo. Invito quindi tutti gli interessati ad informarsi e a consultare con attenzione la documentazione relativa, in quanto si tratta di un’opportunità davvero importante».  Le domande dovranno essere presentate, utilizzando il portale del Sistema informativo agricolo nazionale (Sian) gestito dall’Op Agea, entro il 31 maggio e perfezionate con tutta la documentazione tecnica da presentare alla Regione Lazio, entro i 15 giorni successivi. Gli interventi finanziati dovranno realizzarsi nel 2020 e comunque non oltre il 20 giugno 2022 ed i pagamenti potranno essere effettuati, già a partire dal 2020 a titolo di anticipo, con garanzia fideiussoria, o a saldo, dopo la realizzazione dell’intervento.  

(21 May 2019 - Ore 09:19)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy