LUNEDì 18 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 23:06

Home » » Manca un metro al lago di Bracciano

 

Manca un metro al lago di Bracciano

Interviene il comitato di difesa in merito alla decisione regionale

BRACCIANO - Commento alla decisione regionale di intimare l’Acea una soglia di prelievo che non superi i 161,90 metri di livello da parte del comitato del lago. «Grande traguardo del movimento che ha fermato Acea dal prelievo di acqua dal lago di Bracciano - ha affermato il movimento - Uno stop stabilito dalla Regione Lazio dopo una lunga stagione di battaglie del nostro Comitato insieme ad altre associazioni con l’appoggio del Parco e dei Comuni rivieraschi. Ma non basta. Constatiamo infatti che manca all’appello un metro e mezzo di lago. Tutto ciò significa milioni di metri cubi di acqua sui quali Acea e i suo azionisti staccano lauti dividendi.

Se infatti a 163,40 metri sul livello del mare (zero idrometrico individuato dal Parco di Bracciano-Martignano), sottraiamo 161,90 metri sul livello del mare, limite oggi ribadito dalla Regione Lazio, la differenza fa 1,5 metri.

Come sottolineato dal Rapporto Ispra sono scomparsi vari habitat naturali compreso quello dove viveva la ormai famosa Isoetes Sabatina per il recupero della quale la Regione Lazio ha stanziato di recente 30mila euro».

«Avremmo espresso la nostra piena soddisfazione se la Regione Lazio avesse indicato oggi come limite da non superare quello dei 163,40 metri sul livello del mare, l’unico in grado di consentire una piena naturalità del lago. Questa, a nostro avviso, sarebbe stata una piena vittoria del territorio - ha continuato il comitato - Rivogliamo "il lago nostro", rivogliamo l’ecosistema che avevamo, un gioiello di biodiversità, gravemente compromesso da gestioni dissennate di un bene comune come l’acqua. Ora che è stato posto un punto fermo ai prelievi, è evidente che i territori e le comunità del lago devono restare protagonisti di una battaglia collettiva in difesa dell’ecosistema lago e indirizzata a definire un nuovo modello, maggiormente partecipato, di gestione dell’acqua».

(17 Nov 2017 - Ore 06:06)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Biscottini (foto Enrico Paravani)

Civitavecchia, L'occhio

Il Pirgo (foto Luigi De Fazi)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy