Home » » La Polizia di Stato denuncia due truffatori in Valdarno

 

La Polizia di Stato denuncia due truffatori in Valdarno

AREZZO - Nella mattinata odierna gli uomini della Polizia di Stato dell’Ufficio Controllo del Territorio del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Montevarchi, a seguito di una richiesta di aiuto giunta presso il locale servizio 113,  sono intervenuti tempestivamente in ausilio di un anziano signore vittima poco prima di una truffa operata nei suoi confronti da parte di due soggetti campani a bordo di un furgone adibito alla vendita di frutta e verdura. L’anziano signore raccontava agli uomini del Commissariato che poco prima, nei pressi di un negozio di frutta di Terranuova Bracciolini, veniva salutato con insistenza dai due sopra citati soggetti da lui non conosciuti ma che si spacciavano per due suoi conoscenti. Gli stessi insistevano nel dichiararsi quali conoscenti dell’anziano e, sfruttando la confusione ingenerata nella vittima, gli aprivano il cofano dell’autovettura, collocando all’ interno una cassetta di frutta quale atto di estrema cortesia e gentilezza. 

 

FURGONE FERMATO DAGLI AGENTI 


A questo punto, l’anziano signore, contattava immediatamente il 113 raccontando l’accaduto e fornendo i dati del furgone dei due soggetti che venivano immediatamente, dopo brevi ricerche, fermati dagli agenti del Commissariato in località Levanella. I due, di origine campana e gravati da precedenti specifici, venivano accompagnati presso gli uffici del Commissariato ove venivano sottoposti a foto-segnalamento e a perquisizione che permetteva di recuperare e restituire alla vittima i 40 euro che gli erano stati poco prima sottratti.  Entrambi, venivano pertanto denunciati per il reato di truffa in concorso e nei loro confronti è stato avviato l’iter finalizzato all’emissione del foglio di via obbligatorio da parte del Questore della provincia di Arezzo. L’episodio, conclusosi positivamente, consente di ricordare altresì alcuni consigli di comportamento utili a scongiurare tentativi di truffa operati soprattutto ai danni di persone anziane. In primo luogo si consiglia di non aprire la porta di casa a sconosciuti anche se vestono un'uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità in quanto nessun Ente manda personale a casa per il pagamento delle bollette, per rimborsi o per sostituire banconote false date erroneamente. In caso di operazioni di prelievo o versamento in banca o in un ufficio postale, si consiglia, possibilmente, di farsi accompagnare, soprattutto nei giorni in cui vengono pagate le pensioni o in quelli di scadenze generalizzate, non fermandosi mai per strada per dare ascolto a chi millanta di essere un parente e/conoscente, a chi offre facili guadagni o a chi chiede di poter controllare i vostri soldi o il vostro libretto della pensione. (Agg.17/1 ore 20,40)


I CONSIGLI DELLA POLIZIA 

Si ricorda, a tal proposito, che nessun cassiere di banca o di ufficio postale vi insegue per strada per rilevare un errore nel conteggio del denaro che vi ha consegnato. In tutti i casi per qualunque problema o per chiarirsi eventuali dubbi il consiglio principale rimane quello di contattare il 113. (Agg.17/1 ore 20,45)

(17 Gen 2019 - Ore 20:36)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy