Home » » Incremento Irpef dello 0,4 per mille, critico il gruppo di Rc

 

Incremento Irpef dello 0,4 per mille, critico il gruppo di Rc

‘‘Cento Passi’’ attacca  l’amministrazione dopo il via libera

ALLUMIERE - Il gruppo di Rifondazione Comunista ‘’Cento Passi’’ di Allumiere critica l’amministrazione comunale collinare perchè «È stato approvato l’incremento dello 0,4 per mille dell’Irpef comunale che ora è quindi allo 0,8 per mille complessivo, limite massimo di legge». Una delle motivazioni di tale aumento secondo Rifondazione è la «copertura del debito di oltre 300mila euro contratto anni fa (dalla precedente amministrazione) per l’acquisizione dei terreni destinati alla zona artigianale che, di fatto, non è mai partita e questa ci è sembrata una motivazione strana, alla luce del fatto che sono in corso i lavori sulla strada in via Bandita de’ Buoi (la «Strada delle Pontone» per noi allumieraschi) proprio per migliorare il collegamento della zona artigianale». I membri del direttivo del gruppo collinare sottolineano: «Già ci sarebbero da fare molte considerazioni su questi lavori dal momento che sono iniziati il 5 novembre 2018 ed in 6 mesi in pochi chilometri di strada ancora non sono state realizzate la segnaletica verticale e i guard rail, rendendone la percorrenza di una pericolosità decisamente alta. Abbiamo molti dubbi sul fatto che una carreggiata così stretta sia sufficiente per servire il passaggio di automezzi pesanti diretti alla zona artigianale. Detto ciò, in ogni caso la presenza di questi lavori ci aveva portato a pensare che finalmente le intenzioni dell’amministrazione fossero quelle di incentivare la ‘’rinascita’’ della zona artigianale, di risolvere i problemi che la affliggono, incentivare l’artigianato e l’imprenditoria locale ed evitare che diventi un’ennesima ‘’cattedrale nel deserto’’, anche alla luce del tentativo miseramente fallito di portarci l’isola ecologica. Ed invece siamo costretti a constatare, con estremo disappunto, che la giunta comunale ha scelto la via più semplice per cercare di risolvere il problema, vale a dire far mettere mano al portafogli agli incolpevoli cittadini. Non crediamo che sia un buon modo di amministrare quello di chiedere più soldi ai cittadini. Un buon amministratore deve anche avere il coraggio di prendersi dei rischi per cercare di ottenere un risultato migliore e far progredire il paese e non limitarsi all’ordinaria amministrazione. Allumiere è un comune fermo, immobile e l’unica soluzione che propongono è quella di chiedere soldi ai cittadini, oltretutto in un momento storico difficile come questo. Per citare lo stesso sindaco questa politica non ci piace».

(09 May 2019 - Ore 08:41)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy