Home » » ''Il servizio farmacia andava potenziato''

 

''Il servizio farmacia andava potenziato''

Il gruppo di ‘‘Allumiere futura’’ illustra le criticità dell’amministrazione
Nel mirino anche la questione acqua, i parcheggi selvaggi, la viabilità e  gli spettacoli

ALLUMIERE - Il gruppo ‘’Allumiere futura’’ traccia un bilancio sulle criticità del Comune di Allumiere. 
In primis viene presentato dai membri del direttivo del gruppo politico collinare il problema della farmacia che: «Secondo la logica del risparmio adottata dai nostri amministratori ha fornito un servizio di sei ore giornaliere concentrate in metà giornata o di mattina o di pomeriggio. 
Forse sarebbe stato opportuno adottare la logica del guadagno!?! Se la farmacia comunale avesse lavorato un’intera giornata, incrementando le ore di erogazione del servizio, avrebbe ottenuto un guadagno per poter pagare dei sostituti farmacisti?!? In un paese che si rispetti il servizio erogato dalla farmacia comunale andrebbe potenziato. Privare, per metà giornata, la comunità di un servizio necessario ci è sembrato un atto per nulla responsabile. I disagi arrecati ai cittadini sono stati notevoli e ripetuti. Per le emergenze ci si è dovuti recare a Tolfa che, seppur vicina, non facilmente raggiungibile da tutti.  Nelle ore di erogazione del servizio, a causa della concentrazione dell’utenza, si sono formate file affollate che hanno costretto le persone a trascorrere tempi interminabili in farmacia. Inoltre, va sottolineato che per rendere il servizio funzionale dovrebbe esserci una farmacia ogni 3500 persone. Se si  sommano gli abitanti di Allumiere e Tolfa, in questi due mesi estivi, si è raggiunto un bacino di utenza pari a circa 9000 persone, ragion per cui il servizio erogato da una sola farmacia si è rivelato significativamente insufficiente». (agg. 13/09 ore 9.18) segue

PROBLEMA ACQUA RISOLTO PARZIALMENTE. I membri di Allumiere Futura spiegano poi: «Degna di nota è la parziale risoluzione del problema dell’acqua di cui non vogliamo prenderci tutto il merito ma vogliamo far notare come, dopo i nostri reiterati interventi, i pozzi sono usciti dalla ormai “perenne” secca e l’andirivieni delle autobotti è notevolmente diminuito. E poco importa se siamo stati, a dire di qualcuno, “troppo forti” l’importante per noi era ottenere il risultato. A tal proposito un doveroso grazie va ai fratelli Pistola che per riattivare il loro pozzo si sono rivolti ad un legale». Altra criticità evidenziata da Allumiere Futura sono «i parcheggi selvaggi. È piaciuto molto il nuovo parcheggio “magicamente sbocciato” sul lato destro della carreggiata nel tratto che da piazza della Repubblica scende fino al vicolo di via Dell’Oratorio. Il “nuovo” parcheggio ha costretto e tuttora costringe i pedoni a passare in mezzo alla strada poiché non muniti di ali per sorvolare le macchine e i tavoli presenti in quell’area». Altra nota dolente rilevata dal gruppo è la viabilità. (agg. 13/09 ore 10)

PARCHEGGIO SELVAGGIO. «Via Teodolfo Merthel - proseguono ancora i membri di Allumiere Futura - nella fascia oraria compresa tra le 13 e le 15 continua ad essere percorribile solo a senso unico, così come viale Garibaldi in diversi momenti della giornata. Dopo le 20 il parcheggio selvaggio su tutta la piazza e, in particolare nell’area davanti al palazzo del Comune, è stato e continua ad essere un bel vedere. Le erbacce incolte in bella vista nelle vie principali e nei vari vicoli e vicoletti hanno fatto parte dell’arredo urbano». 
Dal punto di vista dei vari spettacoli che hanno caratterizzato l’estate allumierasca «c’è da dire che per dare lustro ad un evento (parliamo della presentazione del Cencio) non è necessario “imbellettare troppo la dama che si reca alla serata di gala, poiché la stessa potrebbe rischiare di dar vita ad una situazione grottesca”. Ritornare alla semplicità dell’evento, con la solenne sobrietà che l’ha sempre contraddistinto,  troviamo che sia un atto di buon senso oltre che di intelligente risparmio, visto che la logica del risparmio tanto sta a cuore alla nostra amministrazione. Il Palio, poi, a noi allumieraschi, piacerebbe anche se fosse celebrato coi fichi secchi, ma i margini di miglioramento sono palesi! Una cosa ci è piaciuta e ne diamo merito ai nostri amministratori: il concerto della Banda dell’Arma dei  Carabinieri, sì quella serata ci è piaciuta molto! Ecco sarebbero bastate altre due serate del genere per avere un’estate decorosa». (agg. 13/09 ore 10.30)

(13 Set 2018 - Ore 09:18)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy