DOMENICA 17 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 01:15

Home » » Hcs, si decide sul fallimento

 

Hcs, si decide sul fallimento

Il giudice ha fissato l’udienza per il 23 novembre, dopo la bocciatura dei 4 concordati. CSP: l’indagine sugli amministratori va avanti

CIVITAVECCHIA - Notificati alla Csp numerosi atti di diffida e messa in mora di altrettanti lavoratori, trasferiti alla società comunale con procedure che apparvero da subito estremamente critiche, se non esplicitamente irregolari. Si ricorderanno le polemiche relative al trasferimento da HCS a CSP dei 380 dipendenti. Alcuni dipendenti e sigle sindacali denunciarono il fatto che i lavoratori erano stati divisi in due gruppi. Il primo a cui nel passaggio vennero garantiti, come previsto dalla Legge, tutti i diritti acquisiti; un secondo a cui venne proposta la firma di una rinuncia «volontaria» a parte della retribuzione. La rinuncia «volontaria» - a detta dei dipendenti - era accompagnata dalla nemmeno troppo velata minaccia «se non firmi la riduzione dello stipendio, sarai licenziato (o comunque non assunto nella nuova società)». Addirittura, di fatto, alcuni lavoratori, ricevettero tale messaggio direttamente dalla voce del Sindaco, con un file audio inviato su whattsapp al consigliere comunale e dipendente di Città Pulita Fabrizio Righetti, che a sua volta, evidentemente lo fece ascoltare a diversi suoi colleghi per convincerli a firmare, così come affermato chiaramente da Cozzolino nella registrazione: «chi non firma (la riduzione dello stipendio) è fuori». La società CSP, sotto la forte pressione della opinione pubblica, e dinnanzi all’unanime giudizio che tale condotta avrebbe configurato un illecito, lasciò opportunamente da parte i pareri dei consulenti di Micchi, ed assunse tutti. Si profilano comunque migliaia di euro di spese legali e danni che nemmeno è possibile quantificare. L’effimero equilibrio economico dei primi giorni di attività sarà quindi messo in discussione già da questa prima ondata di contenziosi.  
Ma questa è paradossalmente la minore preoccupazione per De Leva e Cozzolino. Si ricorderà infatti che a fine agosto, proprio sulle questione dell’anomalia del trasferimento del personale, intervennero, addirittura i Carabinieri. Molti furono interrogati e molti documenti furono raccolti. 
Gli elementi di prova sembrano essersi rafforzati con l’acquisizione di alcune lettere di Micchi (HCS), ed altro materiale. Così, nei giorni scorsi, gli inquirenti hanno nuovamente sentito alcuni dipendenti e responsabili comunali, con il Magistrato che sembrerebbe aver focalizzato ora le ipotesi di reato da contestare agli amministratori. Il riserbo è assoluto, ma non sono escluse accelerazioni clamorose.
Intanto sul versante HCS srl, si è ufficialmente chiusa l’opera dei Commissari giudiziali. I quattro concordati - costati ai cittadini due milioni di euro circa solo di spese di procedura - sono stati tutti bocciati. 
Il Giudice ne ha preso atto. Ha inviato gli atti in Procura e ha fissato l’udienza per la comparizione delle parti per il prossimo 23 novembre. Da lì, partirà il fallimento e contestualmente l’indagine della Procura della Repubblica per verificare la sussistenza di ipotesi, sempre più concrete, di bancarotta preferenziale o fraudolenta.

(15 Nov 2017)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Biscottini (foto Enrico Paravani)

Civitavecchia, L'occhio

Il Pirgo (foto Luigi De Fazi)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy