Home » » Godani ricorre contro la Prima

 

Godani ricorre contro la Prima

Nei documenti depositati si evidenziano vizi di forma e di merito

Un corposo fascicolo in cui si chiede l'annullamento della delibera del dicembre scorso con la quale la Prima Circoscrizione, dopo aver sancito, con la quasi unanimità  dei voti, la incompatibilità  del consigliere Stefano Godani con l'altra carica ricoperta, ovvero quella di vice presidente di Etruria Servizi, lo dichiara ufficialmente decaduto dalle sue funzioni in seno all'organo decentrato. E' quanto il diretto interessato ha fatto pervenire sul tavolo del presidente Massimo Boschini, tramite il suo legale, l'avvocato Leonardo Roscioni.
Una mossa che dichiara tutt'altro che finita questa storia, partita da una eccezione sollevata dai consiglieri di minoranza, passata per il parere del difensore civico prima e dell'ufficio legale comunale poi, e quindi finita nel massimo consesso circoscrizionale, con l'esito noto.
Ed è in effetti proprio nelle deliberazioni del consiglio che si concentra il ricorso presentato da Godani. Innanzitutto sui vizi di forma riguardanti la mancata notifica dell'inizio del provvedimento, poi sulla data di notifica della incompatibilità .
Secondo quanto stabilito dalla legge infatti, il consigliere dichiarato incompatibile ha dieci giorni di tempo per scegliere una delle due cariche. Altrimenti decade. E qui ci sarebbe una discrepanza tra la notifica e la successiva decadenza. Infine Godani, nel ricorso depositato da Roscioni, approfondisce il tema delle eccezioni di merito, basate sul fatto, che secondo quanto asserisce il ricorso, non esiste incompatibilità  tra il ruolo di vice presidente di Etruria Servizi e quello di consigliere visto che la Circoscrizione non esercita nessuna funzione, nà© ingerenza, nel lavoro della muicipalizzata del Comune. In merito esistono anche sentenze che danno ragione a Godani. Ora resta da vedere quali saranno le prossime mosse della Prima Circoscrizione, visto che è proprio a Boschini che ora è passata la palla. In ogni caso, se l'organo decentrato non annullerà , per autotutela, la delibera, Godani farà  ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale. E i tempi di questa diatriba si allungheranno, probabilmente, fino alle prossime elezioni.

(17 Gen 2006 - Ore 16:59)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy