GIOVEDì 22 Agosto 2019 - Aggiornato alle 21:53

Home » » Cupinoro. Dietrofront dell’università agraria

 

Cupinoro. Dietrofront dell’università agraria

Impegno con comuni e comitati a ritirare il bando per impianti di riciclaggio di rifiuti differenziati. Assessore Gubetti: «Vinta una battaglia ma non la guerra. Pronti in ogni sede a tutelare il territorio»   

di TONI MORETTI

CERVETERI - E’ impressionante come la politica, o parte di essa, che ha a cuore certi interessi che per diversi orientamenti di pensiero diventano scomodi e oggetto di contenzioso tra cittadini, riesca a mantenere a galla e all’improvviso riproporre, sia pure utilizzando soggetti insospettabili progetti la cui realizzazione dovrebbe già essere cancellata in base a magari miriadi di proteste, manifestazioni, impegni presi dalle amministrazioni e quant’altro. E’ quanto è successo alla vicenda legata alla discarica di Cupinoro, allo stato vero mostro ecologico ubicata nel territorio di Bracciano ma solo a sette chilometri dalla città di Cerveteri, morta perché ufficialmente chiusa, quindi non abilitata a ricevere conferimenti, ma purtroppo ancora viva per il pericolo potenziale che rappresenta per l’ambiente, poiché, una gestione economica disinvolta ha fatto sì che non si rinvenissero alla sua chiusura le somme che per legge dovevano essere accantonate per poter realizzare i lavori di bonifica e di “tombatura” dell’impianto. Cupinoro, con la chiusura della discarica di Malagrotta che ha creato una emergenza per i rifiuti di Roma, è improvvisamente diventata appetibile per alleviare il disagio romano sviluppando varie idee di utilizzo tra le quali quella scellerata di una riapertura parziale con la costituzione di qualche nuova vasca, ipotesi osteggiata a gran forza dai comitati spontanei, dalla popolazione e dalla amministrazione comunale, fino a quella più accattivante si fa per dire, di trasformarla in un impianto industriale di riciclaggio dei rifiuti mirato alla produzione di energia, nello specifico bio metano. Anche questa sembrava essere stata accantonata per le reazioni ostili avute dalla popolazione del territorio e dai comitati che sono arrivati a far si che Cerveteri fosse esclusa dalle note aree bianche che indicavano dei siti ove sarebbe stato possibile realizzare impianti di ogni genere per la ricezione o il trattamento di rifiuti. Ora, inspiegabilmente salta fuori che l’Università Agraria di Bracciano, che gestisce i terreni di Cupinoro, attiva un bando pubblico rivolto ai privati dove anche se non specificatamente si lascia intravvedere la possibilità di poter realizzare su quel sito un impianto di trasformazione del rifiuto. Immediata è stata la levata di scudi sindaci, amministratori e comitati dei comuni limitrofi che si sono uniti in un fronte comune contro il bando pubblicato dall’università agraria che metteva in locazione i terreni e gli immobili che si trovano nel l’area di Cupinoro per la costruzione e gestione di impianti che riciclano rifiuti derivanti dalla raccolta differenziata.  «Oggi abbiamo vinto una battaglia – dice l’assessore alle politiche ambientali Elena Gubetti - ma non la guerra. Siamo riusciti ad ottenere l’impegno da parte del vice presidente dell’università agraria di ritirare il bando incriminato e a riaffermare la necessità per Cupinoro di bonifiche, monitoraggi e attività di capping, piuttosto che di altri impianti di trattamento dei rifiuti. Ma le insidie rimangono e tra le principali c’è il fatto che sono in scadenza le cariche elettive dell’università e che i nuovi eletti potrebbero ricominciare tutto daccapo. Sia comunque ben chiaro che qualora ciò avvenisse le amministrazioni e i comitati daranno battaglia in ogni sede per la tutela del nostro territorio».

(23 May 2019 - Ore 09:19)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy