DOMENICA 27 May 2018 - Aggiornato alle 07:17

Home » » «Collaborare con le istituzioni locali per tutelare la salute dei cittadini»

 

«Collaborare con le istituzioni locali per tutelare la salute dei cittadini»

Lo dichiara Antonio Magi, presidente Omceo, dopo l’evento a Cerveteri  

CERVETERI –  L’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO)  in un comunicato evidenzia i  principali punti programmatici del Manifesto #ComuniUniti, presentato a Cerveteri durante l’iniziativa “Sanità, comuni e territorio: servizi, prospettive e cooperazione internazionale”  che ha organizzato insieme al Comune della città.
«Uniti per una sanità di qualità  - si precisa nel comunicato - e una maggiore informazione, anche in lingua straniera, per difendere il diritto alla salute e combattere i pregiudizi, per garantire servizi sanitari e prevenzione a tutti. Una sanità che sappia raggiungere i cittadini sul territorio grazie al continuo aggiornamento professionale e lo sviluppo della telemedicina. Una rete di collaborazione fra ospedali, università e territorio, che sia l’espressione di un patto tra pazienti, comuni, istituzioni, Ordine dei medici e associazioni e che, soprattutto, sappia innovarsi e semplificarsi a favore del cittadino».
«Con l’iniziativa presentata a Cerveteri l’Omceo di Roma - dichiara Antonio Magi, presidente dell’Ordine capitolino - ha iniziato ad attuare concretamente il programma che si è dato il nuovo Consiglio direttivo e intende arrivare a casa di tutti gli abitanti nel territorio di nostra competenza, collaborando con le istituzioni locali e con tutti i presìdi sanitari. Perché al primo posto nel nostro compito c’è il diritto-dovere di tutelare la salute dei cittadini».
Alla presentazione sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco e l’assessore alla Cultura e allo Sport di Cerveteri, Alessio Pascucci e Federica Battafarano, il consigliere dell’OMCeO Roma Foad Aodi e il direttore sanitario dell’Asl Roma 4, Carmela Matera.
«Il nostro Manifesto vuole rendere i Comuni protagonisti nella gestione della sanità sul territorio - ha sottolineato Aodi, promotore dell’iniziativa - vorremo che il contatto quotidiano che essi hanno con i cittadini lo possano avere anche con l’Ordine dei medici di Roma. L’obiettivo è ribadire l’universalità delle cure, l’esigenza di un dialogo interreligioso e la condanna di ogni forma di razzismo. Tra i vari problemi che vogliamo affrontare c’è anche quello delle operazioni di circoncisione rituale dei bambini di altre fedi religiose che spesso vengono fatte in situazioni di igieniche precarie da persone che non sono medici, perché nel Lazio non ci sono tante strutture pubbliche in grado di farle e così si ricorre a soluzioni estemporanee e in alcuni casi a pagamento. Una piaga che dobbiamo eliminare». 

(09 Feb 2018 - Ore 19:32)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Mura amiche (foto Elisa La Malfa)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy