Home » » Cataldi e Riglietti: FdI presenta i candidati sindaco

 

Cataldi e Riglietti: FdI presenta i candidati sindaco

Il deputato Rotelli presente alla conferenza per le elezioni di Civita Castellana e Tarquinia

TARQUINIA - Grande fermento politico in vista delle prossime tornate elettorali. Oggi in casa Fratelli d’Italia, alla presenza del deputato Mauro Rotelli, del portavoce provinciale Massimo Giampieri e del consigliere provinciale Gianluca Grancini sono stati presentati ufficialmente i due candidati sindaci per le città più grandi della provincia che andranno al voto: Alberto Cataldi per Civita Castellana e Alberto Riglietti per Tarquinia.
«Si tratta di due comuni che presenteranno alle elezioni delle liste con il simbolo Fdi – ha spiegato Giampieri – questo però non preclude successive aperture o coalizioni in vista di un fronte più compatto come succede già a livello nazionale, dove il centrodestra unito risulta vincente». «Cataldi e Riglietti rappresentano, ognuno a loro modo, una novità – ha aggiunto Rotelli – il primo per la giovane età, il secondo perché porta Fratelli d’Italia a Tarquinia  per la prima volta. Tante sono le idee e le proposte che il nostro partito ha in mente per il territorio, a partire da un incubatore di Start Up che potrebbe essere rappresentato dal distretto industriale di Civita Castellana.” “Il nostro programma  - spiega Cataldi – si basa su alcuni punti specifici che mirano a comprendere l’intero comune falisco, dal centro alle periferie. Per tale motivo abbiamo previsto delle specifiche importanti, come ad esempio un assessore addetto alle frazioni o dettagliati interventi proprio per la rinascita del centro storico cittadino. E poi ancora controlli incrociati per ridurre l’evasione relativa all’imposta sui rifiuti oppure criteri più stringenti per l’assegnazione delle case popolari».
«Per quanto riguarda Tarquinia – ha concluso Riglietti – la priorità è innanzitutto un rilancio del turismo, il settore più importante della nostra città profondamente mortificato dalle problematiche connesse con gli scarichi che confluiscono al mare dal fiume Marta. Stiamo poi studiando un piano con le associazioni di commercianti per lo sviluppo di artigianato e commercio ed interventi mirati per la salvaguardia dell’ospedale. Provvedimenti concreti ed attuabili che potrebbero migliorare concretamente la vita dei tarquiniesi, aldilà dei sogni irrealizzabili che qualcun altro propone».

(28 Gen 2019 - Ore 20:16)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy