Home » » Candidato, maggioranza sovrana

 

Candidato, maggioranza sovrana

Il segretario di Federazione Walter Marani replica a Piero Alessi, difendendo sia Saladini, che la segretaria della Quercia. I Comunisti Italiani invece si schierano con Piendibene

di MARCO SETACCIOLI

Prosegue senza sosta il muro contro muro tra i due eserciti, ormai schierati a sostegno delle candidature di Gino Saladini e Marco Piendibene. Un confronto dai toni sempre più accesi e che investe per primo i Ds, dal quale entrambi i nomi provengono. Proprio la Quercia è ormai da tempo lacerata da uno scontro tanto aspro quanto inutile, dal momento che la decisione definitiva, anche se per molti si tratterebbe solo di un parere autorevole, potrebbe presto arrivare da Roma, dove le candidature sono al vaglio da giorni. Proprio nei Ds continua intanto la disputa attorno alla legittimità  della candidatura di Piendibene, sulla quale la stessa segretaria Annalisa Tomassini si era espressa in senso negativo, esponendosi alle critiche di un altro diessino, Piero Alessi. A difendere a spada tratta la segretaria è però il segretario di Federazione della Quercia Walter Marani, che spiega come il problema in discussione non sia il diritto di presentare candidature, ma la scelta di quale di esse debba arrivare sul tavolo dell'Unione. Una corretta lettura dell'intero statuto - aggiunge - chiarisce che solo chi ha ottenuto la maggioranza acquisisce il titolo di candidato. Il segretario coglie anche l'occasione per ribadire che la candidatura di Gino Saladini è l'unica in grado di spostare quote di elettori verso la nostra area sottraendoli al tradizionale serbatoio del centro destra, e auspicare che il senso di responsabilità  prevalga su altre ragioni anche quando si tratta di fare una dolorosa rinuncia. Favorevoli invece alla candidatura di Marco Piendibene i Comunisti Italiani, i quali in una nota sottolineano come per guidare il Pincio nei prossimi anni sia necessaria una persona che segni una discontinuità  rispetto alla passata amministrazione, che sappia come rimettere in moto la macchina comunale e che sia stato partecipe delle battaglie condotte contro il centrodestra. I Comunisti Italiani colgono anche l'occasione per ringraziare il Prc che non ha esitato a ritirare la sua candidatura per cercare di realizzare intorno al nome di Piendibene la necessaria unità  e annunciano di voler proporre al prossimo incontro del tavolo una riflessione sul vero valore aggiunto della coalizione, che va ricercato, con un candidato in cui tutti possano riconoscersi.

(13 Gen 2006 - Ore 19:25)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy