Home » » Cambia il progetto del parco Saraudi: via lo skate park

 

Cambia il progetto del parco Saraudi: via lo skate park

Dopo l’annuncio delle scorse settimane ora c’è l’ufficialità con la delibera di giunta dell’amministrazione Tedesco. Si pensa ad una destinazione diversa per l’area con verde pubblico e impianti sportivi di base

CIVITAVECCHIA - Cambia il progetto di restyling del parco Saraudi: niente più skate park. Ora è ufficiale, con una delibera di giunta l’amministrazione comunale a guida del sindaco Ernesto Tedesco ha deciso di ritirare il progetto e di «chiedere ad Enel - si legge nel testo - una diversa progettazione del parco Saraudi come verde pubblico locale per gli abitanti del quartiere, con impianti sportivi di base (calcetto, calciotto, basket, volley) in sostituzione del progettato impianto di skate park per eventi spettacolari, mantenendo un maggior indice di permeabilità dei suoli». Tra le motivazioni espresse c’è il fatto che non si ravvedano soggetti in grado di gestire e mantenere una struttura simile, oltre al fatto che «l’impermeabilizzazione di grandi superfici nei parchi cittadini appare inconciliabile con le finalità ambientali in quanto contrasta con le esigenze, generalmente riconosciute, di mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici, ed in particolare in ragione della vicinanza del Parco Saraudi con il fosso di Scarpatosta». Altro problema sarebbe la necessità di parcheggi per uno skate park da oltre mille spettatori in un’area che l’amministrazione definisce residenziale. Inoltre l’amministrazione va ad eliminare dal piano degli interventi il Parco del Bricchetto per realizzarlo contestualmente alla rigenerazione urbana dell’intero comprensorio. I soldi risparmiati da questi interventi saranno riutilizzati per la riqualificazione di altri parchi cittadini. Misure già annunciate nelle scorse settimane anche dall’assessore all’Ambiente Manuel Magliani che ha spesso sottolineato come la creazione di uno skate park di queste dimensioni non rientrasse nei piani dell’amministrazione guidata da Tedesco. Per il consigliere comunale pentastellato Daniela Lucernoni, invece, si tratta di un’occasione persa. «Poteva essere un’occasione di sviluppo per Civitavecchia - scrive Lucernoni sui social - il turismo sportivo è in crescita esponenziale e in poco tempo Civitavecchia avrebbe avuto a disposizione un impianto in grado di portare tantissime persone sul nostro territorio».

(21 Ago 2019 - Ore 09:30)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy