VENERDì 18 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 22:42

Home » » Amministrative Tarquinia, Celli: ''Una sfida difficile ma possibile''

 

Amministrative Tarquinia, Celli: ''Una sfida difficile ma possibile''

 Il messaggio lanciato dal candidato sindaco del centrosinistra  che questa mattina ha presentato la propria squadra
«La nostra è una rincorsa verso il futuro, ma non possiamo dimenticarci di nessuno» VIDEO

TARQUINIA – Una sfida difficile ma possibile. Così, questa mattina, il candidato sindaco del centrosinistra Sandro Celli ha presentato le tre liste a sostegno della sua candidatura (Democratici per Tarquinia, Impegno sociale e Tutti per Tarquinia) nella sala del cinema Etrusco. In sala oltre molti candidati, anche esponenti del Partito democratico, come Alessandro Mazzoli e il consigliere regionale Enrico Panunzi che ha richiamato l’importanza dello “stare in mezzo alla gente, in maniera reale e non virtuale”. 
Ad introdurre la presentazione, una dei candidati, la giovane Gaia Luciani, che ha entusiasmato la platea. “Sono qui per dimostrare che la voce dei giovani non è silenzio nell’amministrazione – ha detto Gaia - ma è una nota pronta, insieme a componenti più grandi, a creare l’armonia di questo paese. Sono contenta di far parte di questa squadra, coesa e determinata, per il bene di Tarquinia e dei suoi cittadini. Sono contenta perché ho avuto la possibilità di partecipare attivamente ai progetti e di poter dire la mia. I giovani sono la nuova risorsa della società. L’importante è dire sempre la propria e dimostrare che io ci sono e voglio continuare ad esserci”.
Poi fari puntati sul candidato sindaco Celli che non ha voluto parlare dell’avversario ‘’interno’’, Maurizio Sandro Conversini, e di quella parte ‘’sinistra’’ che si è allontanata.  Celli ha voluto illustrare la sua squadra, mostrando, con un video spot, i volti dei 48 candidati. “Innovazione, idee moderne e novità”, le parole usate dal candidato del centrosinistra per esaltare la presenza dei giovani: “Il 65% dei componenti delle nostre liste partecipano per la prima volta ad una competizione elettorale. C’è pertanto un forte rinnovamento da questo punto di vista e ci sono persone con esperienze di vita diverse”. 
“Sono orgoglioso di questa squadra fatta di persone che vogliono dare testimonianza che ci sono e vogliono far capire che è il momento di impegnarsi per propria città”,  ha aggiunto Celli. Poi ancora una stoccata alla compagine di Conversini: “Penso che la nostra sia l’unica proposta di centrosinistra che c’è in campo – ha detto Celli – formata da parsone che rientrano in un campo democratico con gente che si riconosce nelle nostre idee e nel nostro progetto. La nostra è una sfida difficile ma è una sfida possibile e noi dobbiamo riuscire a portarla a termine, perché non può mancare un competitor di centrosinistra”. 
“La nostra  - ha anche detto Celli - è una squadra completa perché contiene competenza, esperienza, entusiasmo e tanta novità”.  Inevitabile il riferimento al Movimento cinque stelle: “Noi le liste le abbiamo completate  con 16 nomi, qualcuno non ci è riuscito”, e poi agli altri competitor: “Non abbiamo messo persone che servono per riempire. Con noi ci sono persone che hanno voluto partecipare”. 
Poi il passaggio sul programma: “Il nostro è un progetto utile, necessario e fondamentale per la città -  ha detto Celli - Noi vogliamo essere umili amministratori, non i padroni di Tarquinia. La nostra squadra vuole dare un futuro alla nostra città”. Tra gli obiettivi, lo sviluppo dei servizi, l’impiantistica, la salvaguardia e la cura del territorio. Ma anche opportunità di lavoro, “ma questa – ha detto Celli - non è una cosa semplice. Noi metteremo tutto il nostro impegno nel dare opportunità. Credo che dobbiamo agire in due direzioni, incentivando l’agricoltura, la zona artigianale ad esempio togliendo i vincoli del Pai, ma poi dobbiamo anche scegliere l’identità della nostra città e su quello costruire uno sviluppo. Dobbiamo quindi pensare Tarquinia come città della cultura e città d’arte , mettendo in campo le nostre risorse e le nostre energie. Dobbiamo puntare su un turismo di qualità che sia il catalizzatore che riesce a creare anche opportunità”. Infine il filo conduttore di tutto: “La nostra è una rincorsa verso il futuro, ma non possiamo dimenticarci di nessuno. Nessuno può rimanere indietro. Dobbiamo muoverci a due velocità: presentare al mondo le eccellenze e nello stesso tempo tendere una mano a chi è in difficoltà”.
Di pacificazione, il profilo scelto per la campagna elettorale: ‘’Niente risse e lotte nel fango’’, ha chiarito Celli: “La città ha bisogno di pacificazione sociale, unione, di sinergia, anche al di là degli steccati politici e noi su questo ci vogliamo confrontare. La nostra sfida la faremo solo sui progetti e sulle idee”. 

VIDEO
 

(04 May 2019 - Ore 21:41)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy