LUNEDì 09 Dicembre 2019 - Aggiornato alle 12:57

Home » » Alessi a Tomassini: Sbagliato parlare di violazione delle regole

 

Alessi a Tomassini: Sbagliato parlare di violazione delle regole

In merito alla questione creatasi all'interno dei Ds e alle dichiarazioni della segretaria Annalisa Tomassini, riportiamo quanto scritto dall'esponente della Quercia Piero Alessi.

La segretaria dei DS, cioè la segretaria del Partito al quale sono iscritto, può in modo legittimo sostenere le sue opinioni politiche e può, naturalmente, esercitare sino in fondo il suo diritto di critica di posizioni altrui.
La cosa che non accetto nella maniera più assoluta è un richiamo al rispetto di regole che evidentemente la segretaria non conosce. Non sarebbe male inserire tra le proprie letture, anche lo Statuto del Partito.
Non mi piacciono le dispute interpretative sugli impianti statutari, ma il messaggio che la Segretaria ha inviato alla nostra gente è che c'è una minoranza rissosa, capricciosa e che soprattutto si muove al di fuori dalle regole che sovrintendono alla serena convivenza in seno ai Democratici si sinistra. Ciò è non solo sbagliato ma distorce anche il senso profondo di cosa sono e rappresentano i Democratici di Sinistra nella realtà  politica italiana di quale è stato il percorso travagliato e talvolta drammatico che ha condotto alla sua fondazione.
L'art. 4 del nostro Statuto al comma 4 esalta il diritto dell'iscritto ad esprimere le proprie opinioni, anche pubblicamente ed anche quando sono difformi dalle posizioni espresse dalla maggioranza. Sempre l'art. 4 al comma 11 prevede per ogni singolo iscritto il diritto di proporre candidature, persino quando questi candidati non siano iscritti ai DS ma ad altri partiti della coalizione di Centro-Sinistra.
Ebbene sì. Questo è il Partito dei DS al quale sono iscritto. Un partito pluralista che riconosce ai propri iscritti ampie libertà  di espressione e di critica. Mi sorprende per la verità  che la segretaria invochi una sorta di centralismo democratico che è parte della tradizione politica del Partito Comunista Italiano, al quale io sono stato,senza mai pentirmene,e con orgoglio un iscritto; ma questo è alle spalle dei DS. Pensavo lo fosse in modo ancora più evidente per la segretaria che ha avuto un passato politico diverso dal mio.
Auspico che la discussione, franca e serena, possa procedere in seno agli organismi di partito ma inviterei ad usare i giusti toni e soprattutto a non usare l'argomento della violazione delle regole che è funzionale alla tesi, che rasenta l'insulto, che c'è chi lavora per la divisione del Partito. Per quanto mi riguarda, ma ciò non riguarda solo la mia persona, ho sempre militato nella convinzione che l'unità  del Partito e della coalizione sono un valore da difendere.

(12 Gen 2006 - Ore 12:29)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy